Set Back

Set Back nasce dallo sguardo rivolto ai grattacieli di New York ed al loro caratteristico andamento a "gradoni" dovuto al "Groundbreaking Zoning Resolution" del 1916 che imponeva ai nuovi "Skyscrapers" di non superare una linea immaginaria con una determinata inclinazione; anche questo fatto contribuì a determinare il famoso Skyline Newyorkese che tutti conosciamo.

Nel mio progetto Set Back è un complemento d’arredo versatile e dinamico, all’interno della coppia di specchi, che su due lati ha andamenti differenti nello sviluppo in altezza (proprio per richiamare i grattacieli di New York), sono collocati dei pratici cassetti che possono contenere piccoli oggetti personali. Data la particolare disposizione degli specchi Set Back vuole suggerire (ad es. alla coppia) di disporre i vari effetti personali di Lui e Lei all’interno dei relativi cassetti celati proprio dalle specchiature. 

Setback is a furniture that includes some mirrors, they are placed on different levels, but they also hide drawers. You can find it between the mirrors !

When I designed Setback I was thinking about New York Skyscraper. In 1916 groundbreaking Zoning Resolution was issued, this fact characterized the New York skyline. Setback is a furniture that allows you mirroring in different ways but you can put your stuff into the drawers that are placed between mirrors on the different levels. Setback also allows you and other people mirroring together. It is made of wood and it has 4 wheels so you can move it everywhere!

Transform our Living-room

In questo progetto di Interior ho coniugato l'esigenza del cliente di mantenere alcuni elementi di arredo esistenti con l'introduzione di nuovi pezzi di design, il tutto al fine di rinnovare il soggiorno donandogli una nuova immagine in chiave minimal. 

Smartly

Smartly è un tavolino versatile pensato per "Smart people", puoi trovarlo ai lati del Letto o nella zona Living, Smartly con i suoi colori brillanti caratterizzerà la tua casa!   

Colourful and brilliant small table, Smartly gives a new look to your home! Smartly is bespoke for smart people!
It is made of colour lacquered wood or natural wood.
Its dimension are: L 55 x W 55 x H 45 cm.

Furniture for Open Space (doorway + living room+ dining room)

In questo progetto di concorso la richiesta era quella di integrare all’interno di un open-space tre ambienti differenti ufficio/pranzo/living. La mia risposta ha previsto il collocamento della zona soggiorno-pranzo nei pressi dell’ingresso e la zona living nella parte terminale della stanza. Per identificare le differenti aree ho utilizzato arredi differenti che, comunque, sono in grado di legarsi tra loro, vedi le poltroncine del tavolo pranzo che si confrontano quella dello spazio office, oppure la madia posta a ridosso della parete che, idealmente, divide la zona living dal pranzo.Altro elemento importante nel progetto è il sistema di illuminazione che, posizionato nelle zone strategiche, contribuisce a dare continuità allo spazio.

Appartamento Vigna Clara

In questo progetto ho voluto unire le richieste del cliente con la sua necessità di ottenere il risultato abbattendo i costi per quanto possibile.A mio avviso era importante aprire maggiormente lo spazio giorno, valorizzando le ampie vetrate ed i balconi, unificando le superfici calpestabili utilizzando la stessa tipologia di pavimentazione (gres porcellanato) in tutto lo spazio per dare continuità visiva.Considerato l’orientamento dell’appartamento e le colonne di scarico  presenti, ho ritenuto di privilegiare la zona giorno con orientamento sud-ovest e spostare la zona notte con orientamento nord-est (nel progetto la camera matrimoniale si trova a est).Demolendo pochi tavolati all’ingresso e spostando solo il wc esistente (a nord) dove si trova l’attuale cucina (nel mio progetto prevista a sud), credo di aver dato ampio respiro al soggiorno, realizzando una zona salotto con divani ed una zona soggiorno-pranzo esposta a sud ed adiacente alla nuova cucina.Mantenendo invariati il wc esposto a sud e la camera esistente (nel mio progetto diventa ufficio o locale hobby), credo di aver unito l’esigenza di risparmiare opere e, allo stesso tempo, realizzare una “zona nuova “ quasi indipendente.

Small apartment in Milan

In questo progetto ho voluto privilegiare l'aspetto legato agli spazi ed alla loro massima fruibilità, ho unito la piccola cucina preesistente al precedente corridoio, sfruttando al massimo la superficie utile. Si viene così a creare un unico ambiente a mio avviso più vivibile, la camera ed il bagno sono stati separati da un piccolo disimpegno il quale garantisce anche divisione tra la nuova zona giorno e la zona notte. Le differenti quote del controsoffitto servono a garantire gli standard di abitabilità (vedi reg. edilizio di Milano), nonché a consentire anche un piccolo spazio nascosto (vedi zona ingresso) dove stipare oggetti, nondimeno offrono un certo "gioco di volumi", consentendo di prevedere una illuminazione artificiale, a mio avviso, d'effetto.

Metro_Led

Metro_Led (Deposito UIBM n. 402015000078868 del 01/12/2015) prende ispirazione dal famoso metro di legno del carpentiere ed è dotata di grande versatilità: può essere collocata in appoggio o fissata a muro, illuminare l’ambiente circostante o una particolare zona a scelta senza mai perdere la sua particolare illuminazione offerta dalle svariate configurazioni che può assumere. La sfera su cui è montata le consente una rotazione superiore ai 180° mentre la sua mobilità le permette di ripiegarsi completamente su se stessa, esattamente come il vecchio metro di legno.

Metro_Led is a Lamp that comes from the construction world, It is conceived by the wooden meter used by the construction worker. Metro_Led can be used in different configurations thanks to its structure. Is made from aluminum and it is possible to use it as a free-standing lamp or hanging on the wall.

Concept Villa

Questo Concept prende in parte ispirazione ed è stato influenzato dalle opere “moderne”, rileggendone alcuni principi:

  • Liberare la pianta: inserendo quattro setti principali (oserei dire di “Ordine Gigante”) nella parte centrale dell’edificio, al fine di garantire la massima fruibilità degli spazi principali;
  • Facciata continua vetrata: nei prospetti principali utilizzando un curtain-wall, una sorta di diaframma che garantisce massima trasparenza, si ottiene un ritmo quasi matematico e geometrico dovuto al suo sistema costruttivo; esso contribuisce ad accentuare l’appartenenza dell’ambiente interno con quello esterno.

L’obiettivo è quello di far partecipare chi si trova all’interno della villa con l’ambiente circostante, queste vetrate sono anche utili a minimizzare l’impatto ambientale dell’edificio.

  • Il bianco: scelto per le facciate in calcestruzzo, ripreso anche all’interno, è in linea con l’idea di purezza ricercata sempre dal movimento moderno nel secolo scorso .
  • La copertura a falde contrapposte detta a “Impluvio” è stata scelta, ancora una volta, per minimizzare l’impatto sul territorio ma anche per generare un interessante gioco di volumi interni (accentuati dagli effetti naturali delle luci e ombre) all’edificio.
  • Lo spazio interno è molto ampio, garantendo una doppia altezza nella zona giorno ed una zona notte soppalcata,  raggiungibile grazie ad una sontuosa scala elicoidale, anch’essa bianca, che conduce agli spazi privati dell’abitazione.

In adiacenza con i prospetti secondari, sviluppati sui due livelli, sono collocate le zone di servizio, illuminate naturalmente da finestre che danno maggiore privacy.

Gallery

In questa sezione sono lieto di presentarvi una selezione di alcuni progetti di interior design da me realizzati.

Potrete vedere il Portfolio completo dei progetti accedendo alla sezione Interior. 

Per maggiori info e contatti clicca Qui  

Mansard in Rome

In questo progetto di concorso la richiesta era quella di ripensare completamente un appartamento, riorganizzando gli spazi e ricavando da essi due camere e due bagni. Trattandosi di una mansarda, il banditore mirava a sfruttare al massimo ogni mq. Il mood del progetto è sicuramente in chiave moderna e minimal, anche in questo lavoro la continuità degli ambienti è ricercata anche mediante l’uso degli stessi corpi illuminanti, a mio avviso molto d’effetto. 

/

Copyright © 2012-2013-2014-2015-2016 CRISTIAN SPORZON - All rights reserved, Vietata la riproduzione, anche parziale, di qualsiasi parte del sito. Design by Marco Viadana

joomla template
Privacy Policy
Cristian Sporzon a Milano, MI, IT su Houzz